servizi

La Metalgesso di Palerno si occupa di ristrutturazione di interni, isolamento acustico e termico attraverso l'applicazione di materiali biocomaptibili e versatili per ogni esigenza:

  • Lavori in cartongesso e fibra minerale
  • Controsoffitti di tutti i generi
  • Controsoffitti metallici,legno, fibra, cartongesso
  • Controsoffitti per ambienti sterili e sanitari
  • Pareti in cartongesso anche con porta a scomparsa
  • Protezione antiumido antimuffa con barriera al vapore
  • Protezione passiva al fuoco Ignifugo EI
  • Isolamento e Insonorizzazione acustica
  • Isolamento e coibentazione termica
  • Pareti mobili
  • Pavimenti sopraelevati
  • Rivestimenti in Pvc e pavimenti conduttivi, antistatici
  • Rivestimenti e pavimenti in gomma linoleum e Pvc
  • Moquette
  • Parquet prefinito
  • Pavimenti in resina anche per sale operatorie e reparti sanitari.

Attività

pareti di cartongesso

L'azienda Metalgesso segue il cliente dalle prime fasi fino alla consegna chiavi in mano dei lavori: consulenza e pianificazioni; engineering e progettazione; logistica e installazione; supporto e manutenzione delle opere.

Ambienti e divisori

pavimentazioni ospedaliere

La Metalgesso propone soluzioni personalizzate e all'avanguardia per ogni tipo di ambiente, ricavando spazi che prima che non esistevano: librerie, cabine armadio, pareti divisorie, archi, volte e velette, controsoffitti per installare illuminazioni.

Isolamento e insonorizzazione acustica

Per garantire un adeguato isolamento acustico, Metalgesso propone alla clientela soluzioni sia per l’isolamento delle pareti divisorie tra due abitazioni con sistemi efficaci, che soluzioni per isolare solai e soffitti, attraverso l'utilizzo di elementi fonoassorbenti e fonoimpedenti accoppiati al cartongesso dotati di elevate proprietà fono-assorbenti e fono-isolanti. Lo scopo è quello di ottenere il miglior Isolamento acustico possibile con interventi, non invasivi, reversibili e non esosi dal punto di vista economico.

Naturalmente, per avere un risultato ottimale l'intervento deve essere effettuato con accorgimenti particolari nonché particolare precisione nella posa in opera applicando un sistema massa-molla-massa in grado di attenuare la propagazione delle onde sonore, ciò vuol dire che a fronte di un ispessimento murario intorno ai 6 cm è possibile migliorare considerevolmente il comfort acustico, senza creare particolari disagi durante la posa e di fatto perdendo pochissima superficie calpestabile.

controsoffitti

Il controsoffitto si personalizza secondo le proprie esigenze, con altezze diverse in modo da rompere la monotonia di un ambiente grande e creare giochi di luce con l'illuminazione.

Un controsoffitto, inoltre, viene realizzato laddove occorre proteggersi dalle diverse temperature(caldo e freddo) realizzando un controsoffitto termoisolante, oltre che per soggiornare in ambienti più tranquilli con un controsoffitto fonoassorbente.

In sintesi i motivi per cui è costruito un controsoffitto possono essere:

  • Per nascondere tubi e fili d'impianti
  • Per creare un’illuminazione particolare
  • Per coprire visivamente un vecchio soffitto o una trave che non piace.
  • Per bilanciare visivamente gli spazi quando si è in presenza di soffitti troppo alti.
  • Per creare isolamento acustico rispetto al piano superiore.
  • Per dare uniformità alla superficie o per realizzare anche superfici sagomate più complesse come controsoffitti a volte ,a botte, a crociera

certificazione energetica

certificazione energetica

La nuova Certificazione energetica è uno strumento che indica il livello sulle prestazioni energetiche dell'immobile in modo tale da poter valutare il grado di risparmio energetico a beneficio dell'ambiente che delle tasche di tutti incrementando il valore di mercato dell'immobile.

In dettaglio, la certificazione energetica è un attestato che attribuisce a ogni singolo edificio una specifica classe di efficienza (come succede per gli elettrodomestici), in base alla quantità di combustibile usato all'anno per metro quadro della superficie riscaldata.

Le classi energetiche entro cui vengono collocati gli edifici sono otto: dalla 'A+', che identifica la Casa passiva, alla G, la meno virtuosa. A predisporre e rilasciare la certificazione, obbligatoria in Italia dal 25 luglio 2009, sono professionisti accreditati estranei alla proprietà, alla progettazione e alla realizzazione dell'edificio.

Puoi ottenere un consistente risparmio energetico quotidianamente prevedendo una serie di interventi in fase di progettazione che permettono di ridurre i consumi di energia necessari per lo svolgimento della tua attività dai un taglio ai costi di riscaldamento e raffreddamento degli ambienti, con un ottimale livello d'isolamento dalla dispersione termica.

Avere ottimi sistemi di riscaldamento o viceversa di raffreddamento serve a poco se hai un cattivo isolamento termico con molte dispersioni e che non riesce a garantire il risparmio desiderato.

L'isolamento termico è quindi uno degli interventi che più di tutti può incrementare il risparmio energetico aumentando il comfort abitativo, perché diminuisce la dispersione di calore nei mesi invernali e ripara dal caldo in estate, garantendo un clima ideale all'interno.

Valido esempio sono le case passive, che sono in grado di mantenere un clima adeguato in tutte le stagioni senza l'ausilio di sistemi di riscaldamento o raffreddamento tradizionali, l'isolamento cosi crea risparmio energetico.

incentivi statali ristrutturazioni

Incentivi statali ristrutturazioni

Dalla sostituzione degli infissi agli interventi per il risparmio energetico e l’acquisto dei mobili, ecco una guida agli incentivi legati ai lavori in casa: quali possono essere detratti dalla dichiarazione dei redditi, chi può beneficiare del bonus ristrutturazioni e quali documenti sono necessari.

Le principali condizioni per fruire dell’agevolazione sono:

  • il limite massimo di spesa sul quale calcolare la detrazione è ordinariamente di 48.000 euro per unità immobiliare; il tetto sale a 96.000 euro per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2015
  • la detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo.
  • L’obbligo di indicare in fattura il costo della manodopera è stato soppresso dal decreto legge n. 70 del 13 maggio 2011.

Attenzione
La detrazione spetta anche nel caso di interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia, riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie, che provvedano entro 18 mesi dalla data di termine dei lavori alla successiva alienazione o assegnazione dell'immobile (il termine - in precedenza di 6 mesi - è stato ampliato dalla legge di Stabilità per il 2015).

Share by: